Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

domenica 24, gennaio 2021

Torna in su

Cima

Nessun commento

Studi Unasca, Giuseppe Guarino è il nuovo Segretario nazionale

Studi Unasca, Giuseppe Guarino è il nuovo Segretario nazionale

| il 19, dic 2020

Giuseppe Guarino è il nuovo Segretario nazionale Studi di consulenza automobilistica UNASCA. Eletto sabato 19 dicembre con 138 voti, ha battuto Alessandro Cherubini Segretario nazionale ad interim da ottobre, che ha invece raccolto per la sua lista 63 voti. Nel computo dei voti un’unica scheda bianca. «Hanno vinto le idee» ha detto Guarino dopo l’ufficialità del risultato di voto dei delegati. Con lui, eletti Vice segretario nazionale Francesco Osquino e componenti la Segreteria nazionale Marco D’Agliano, Gilberto Negretti (new entry), Santo Petrellese, Raoul Rossi, Giancarlo Sangalli e Andrea Vannucchi (seconda new entry).

Modalità digitale, quella del Consiglio nazionale straordinario che ha scelto il successore di Yvonne Guarnerio eletta il 25 novembre del 2019 e dimessasi alla fine dello scorso settembre. Palco e platea, perciò, sostituiti dalle schermate dove, dopo il saluto del Presidente Antonio Datri che ha poi dettato la scaletta dei lavori e il riepilogo delle istruzioni di voto sulla piattaforma telematica.

Due programmi a confronto, nei quali non sono stati, stavolta, i cambiamenti operativi introdotti con il Documento unico dato oggi come procedura in via di piena assimilazione, quanto due modelli organizzativi della Segreteria e del rapporto con il territorio. Nella proposta di Giuseppe Guarino una marcata ripartizione “orizzontale” delle deleghe che i componenti della Segreteria portavano come dote professionale al giudizio dei delegati. Più continuista la linea di Cherubini, rispetto alla conduzione dell’ex Segretario nazionale Guarnerio, che aveva proposto per la sua squadra Giorgio Arena, Massimo Baldissara, Carlo Cervini, Cosimo Fulgione, Susanna Luisa Giovannini e Alessandro Zanatta.

Rimarcato dal neo Segretario nazionale anche il richiamo a un coinvolgimento dei quadri dirigenziali sul territorio. «Per potervi rappresentare dobbiamo ascoltare le vostre considerazioni. È da questo che è partito tutto», ha riassunto Giuseppe Guarino per spiegare la scelta di una candidatura alternativa a Cherubini e che, riporta nella Segreteria nazionale, assieme a Guarino, quattro componenti di quella eletta nel 2019 e Francesco Osquino che si era invece dimesso nel giugno 2019. Documento unico e i veloci processi di digitalizzazione e disintermediazione, nautica, le nazionalizzazioni, collaudi e una marcata propensione alla privatizzazione delle revisioni, queste le principali parole chiave del programma che ha convinto la grande maggioranza dei delegati.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked

Inserisci il tuo nome.

Inserisci la tua mail.

Inserisci il commento.

Loading ...