Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

venerdì 22, giugno 2018

Torna in su

Cima

Nessun commento

Seminario sui rinnovi delle patenti

Seminario sui rinnovi delle patenti

| il 20, gen 2014

Si è svolto il seminario organizzato da Unasca e il Centro Studi Cesare Ferrari

Sabato 18 gennaio 2014 a Bologna si è svolto il seminario organizzato da Unasca e il Centro Studi Cesare Ferrari in collaborazione con il Gruppo Sermetra in cui sono state affrontate tutte le specifiche per il nuovo sistema dei rinnovi delle patenti di guida, che, come ha ricordato Ottorino Pignoloni, Segretario Nazionale Studi di Consulenza Automobilistica Unasca, “sarà prossimo all’obbligo di uso della nuova procedura tra tre settimane”. Infatti, entro il 9 febbraio 2014, la nuova procedura dovrà entrare a pieno regime.


“sarà prossimo all’obbligo di uso della nuova procedura tra tre settimane”

Sono intervenuti rispettivamente Francesco Osquino del Centro Studi Cesare Ferrari, illustrando le attività in essere; poi Ottorino Pignoloni, Segretario Nazionale Studi di Consulenza Automobilistica, che ha evidenziato quanto siano determinanti le funzioni svolte da scuole e studi; poi Andrea Onori del Centro Studi Cesare Ferrari e Piero Orlandi, Coordinatore regionale Autoscuole per le Regioni Abruzzo e Molise e delegato del Gruppo Sermetra, che hanno relazionato sulle patenti e sulle nuove procedure; poi ancora Giampaolo Monaco e Andrea Ceccolin di Sermetra, che hanno presentato le opportunità che a breve saranno messe a disposizione per autoscuole e studi sia a tutela del ruolo tenuto (polizza professionale) che per ulteriori funzioni/servizi da svolgere. Un plauso particolare è stato dato, dal tavolo dei lavori, al CED della Motorizzazione, al suo Direttore ing. Calchetti, allo staff dei tecnici e al call center per il grande lavoro che stanno operando nell’avvio e la miglioria della nuova procedura per il rinnovo delle patenti di guida, con l’alto apprezzamento dei presenti (circa 380 tra titolari di studi e di autoscuole).

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked

Inserisci il tuo nome.

Inserisci la tua mail.

Inserisci il commento.

Loading ...