Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

lunedì 6, aprile 2020

Torna in su

Cima

Nessun commento

IVA e Patenti di categoria “A”: lettera inviata ai Presidenti di Camera e Senato e ai Ministri dei Trasporti e delle Finanze

IVA e Patenti di categoria “A”: lettera inviata  ai Presidenti di Camera e Senato e ai Ministri dei Trasporti e delle Finanze

| il 25, feb 2020

Dopo il grande stupore che abbiamo dovuto rilevare come – per la seconda volta, dopo averlo
già fatto con la Risoluzione 79/E, applicativa della Sentenza UE – l’Agenzia delle
Entrate, ha scelto di dare un’interpretazione al di fuori del recente provvedimento di legge, pubblichiamo integralmente la lettera  congiunta che Unasca e Confarca hanno inviato venerdì ai Presidenti di Camera e Senato e ai Ministri dei Trasporti e delle Finanze in merito alle interpretazioni relative all’applicazione dell’IVA sulle patenti di categoria A e comunque a prestazioni didattiche “non professionali”.

La forte richiesta sottoposta alle competenti Autorità in indirizzo è rivolta alla presa d’atto:

  • della correttezza e veridicità di quanto deciso nella norma sull’assoggettamento ad IVA, in via esclusiva, dei corsi legati alle sole patenti B e C1;
  • dell’inopportunità sociale e della ininfluenza economica derivanti dall’interpretazione dell’Agenzia delle Entrate;
  • della necessità di ribadire gerarchia istituzionale e competenza costituzionale nei processi di formazione ed approvazione delle leggi;
  • dell’opportunità di preservare la giustizia tributaria e quella ordinaria da un evitabile carico di lavoro, finalizzato alla contestazione di importi complessivamente non apprezzabili nell’ottica del Bilancio dello Stato

Lettera UNASCA-CONFARCA 20022020 IVA e Patenti di categoria A a seguito della Legge 157-19

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked

Inserisci il tuo nome.

Inserisci la tua mail.

Inserisci il commento.

Loading ...