Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

lunedì 25, giugno 2018

Torna in su

Cima

Nessun commento

Roma: sicurezza stradale, più competenze per la Consulta

Roma: sicurezza stradale, più competenze per la Consulta

| il 02, mag 2017

Dall’8 al 14 maggio l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha indetto la quarta Settimana Mondiale della Sicurezza Stradale. In quell’occasione prenderanno il via i lavori della nuova Consulta Cittadina della Sicurezza Stradale, Mobilità Dolce e Sostenibilità. La Giunta ha, infatti, ampliato le competenze della Consulta cittadina della Sicurezza Stradale rispetto ai temi della sostenibilità, inclusività e accessibilità urbana.

Ampliate le competenze della Consulta cittadina della Sicurezza Stradale rispetto ai temi della sostenibilità, inclusività e accessibilità urbana. L’organismo prende così la nuova denominazione di Consulta Cittadina Sicurezza Stradale, Mobilità Dolce e Sostenibilità. La Consulta, rinnovata lo scorso 3 marzo con una delibera dell’Assemblea Capitolina, è la sede permanente di confronto e collaborazione tra tutti i settori istituzionali e i soggetti pubblici e privati attivi sui temi della sicurezza stradale, della mobilità dolce e della sostenibilità, della inclusività e dell’accessibilità urbana. Nel perseguire gli obiettivi di sicurezza stradale e di riduzione del numero delle vittime sulla strada, si rafforza così l’impegno dell’Amministrazione per favorire gli spostamenti a piedi e in bicicletta, promuovere l’uso del trasporto pubblico e diffondere sistemi alternativi di spostamento, al fine di un riequilibrio complessivo delle abitudini di spostamento che riduca al contempo gli incidenti, la congestione e l’inquinamento. “Serviva un approccio più ampio al tema della sicurezza stradale”, commenta l’assessore alla Città in Movimento, Linda Meleo. “Il nostro obiettivo è diminuire il numero delle vittime nella nostra città offrendo sistemi di trasporto sicuri, accessibili e sostenibili, favorendo sempre di più gli spostamenti attraverso il trasporto pubblico e garantendo la massima attenzione agli utenti vulnerabili, bambini, anziani e disabili”.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked

Inserisci il tuo nome.

Inserisci la tua mail.

Inserisci il commento.

Loading ...